Questo sito contribuisce alla audience di

Bitov, Andrej Georgievič

scrittore russo (Leningrado, oggi San Pietroburgo, 1937). Ha iniziato a scrivere negli anni Sessanta, divenendo una delle voci più originali della letteratura prima sovietica e poi russa contemporanea. Romanziere, poeta e saggista, Bitov è stato scoperto in patria nel 1987, quando la rivista Novyj Mir ha pubblicato due suoi lavori: il racconto lungo L'uomo nel suo paesaggio e La casa di Puškin, scritto nel 1976. Dello stesso anno è Fotografia di Puškin, originale racconto nel racconto degli stati d'animo e delle percezioni di un romanziere che scrive una storia che ha per protagonista Puškin. Abbandonato in parte il tono sperimentale delle opere che lo hanno reso celebre in patria e all'estero, si è dedicato negli anni successivi a una narrativa più tradizionale. Tra i suoi titoli di maggior risonanza, il romanzo L’infelicità amorosa (ed. it. 1990) e L'attesa delle scimmie (ed. it. 1994). Le opere di Bitov sono tradotte in diverse lingue.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti