Questo sito contribuisce alla audience di

Boldrini, Marcèllo

statistico e demografo italiano (Matelica 1890-Milano 1969). Professore in diverse università italiane, è stato presidente dell'AGIP (1948-53), vicepresidente (1953-62) e poi presidente dell'ENI (1962-67), presidente dell'Istituto Nazionale per lo Studio della Congiuntura (ISCO). Fra i più insigni maestri della statistica in Italia, ha soprattutto approfondito i problemi metodologici e indagato sulla natura e i compiti di tale disciplina. Ha compiuto anche fondamentali studi di biometria e antropometria in particolare sui problemi dell'evoluzione della specie, dell'eredità mendeliana dei caratteri, delle razze umane, dei caratteri costituzionali degli individui. Come demografo si è soprattutto interessato del problema della proporzione dei sessi nelle nascite. Fra le numerosissime sue opere sono fondamentali: Biometrica (1927), Biometria e antropometria (1934), Statistica: teoria e metodi (1942), Demografia (1946), Teoria della statistica (1965).

Media


Non sono presenti media correlati