Questo sito contribuisce alla audience di

Bonet, Juan Manuel

poeta e storico dell'arte spagnolo (Parigi 1953). Esponente dell'ultima generazione di poeti, quelli che all'indomani della morte di Franco riflettono in libertà e con un certo disincanto la nuova condizione sociale ed esistenziale, è formalmente orientato verso strofe e metri classici. In quanto ai contenuti e alle tematiche adotta un approccio di tipo realistico; la critica lo ha collocato sul versante degli “impressionisti”, ovvero tra quegli autori che sentono ancora viva e operante la lezione simbolista. Tra le sue sillogi più significative: La patria oscura (1983); Café des exilés (1990); La ronda de los días (1991).

Media


Non sono presenti media correlati