Questo sito contribuisce alla audience di

Bovino

comune in provincia di Foggia (36 km), 620 m s.m., 84,16 km², 3991 ab. (bovinesi), patrono: Madonna di Valleverde (29 agosto).

Centro situato su un rilievo del Preappennino Foggiano. La romana Vibinum, presso cui si accampò Annibale (217 a. C.) e della quale restano numerose testimonianze, divenne borgo fortificato sotto i Bizantini. Devastato da Ottone I, fu feudo dei conti palatini di Loretello, passò al demanio e poi ad altri feudatari. Fu più volte colpito da terremoti, l'ultimo dei quali nel 1980.§ Il duomo (sec. X e più volte rifatto) ha tre portali gotici e un bel rosone nella facciata; l'interno è a tre navate separate da colonne romane con capitelli del sec. X. Si segnalano, oltre ai resti della cinta muraria di epoca romana, la chiesa di San Pietro (sec. XI-XII), che conserva una secentesca Crocifissione di san Pietro, il Palazzo Ducale, con un torrione cilindrico del Mille, e la chiesa di San Marco (sec. XII). L'ex convento cappuccino di Sant'Antonio ospita il Museo Civico “C. G. Nicastro”, che raccoglie reperti provenienti da Vibinum e dal territorio; di notevole interesse è una collezione di stele antropomorfe (3000 a. C.).§ All'agricoltura (cereali, olive, ortaggi e foraggi) e all'allevamento bovino, ovino e caprino, si affiancano aziende di materiali da costruzione. È zona di turismo estivo.§ Il 29 agosto si svolge la suggestiva Cavalcata Storica, con numerosi figuranti.Nei dintorni sorge il Santuario della Madonna di Valleverde, meta di pellegrinaggi, che conserva una statua lignea della Madonna (sec. XIII) molto venerata.

Media


Non sono presenti media correlati