Questo sito contribuisce alla audience di

Brésimo

comune in provincia di Trento (55 km), 1036 m s.m., 40,98 km², 292 ab. (bresimi), patrono: san Bernardo (20 agosto).

Centro esteso nella valle omonima, percorsa dal torrente Barnes, affluente di sinistra del torrente Noce; sede comunale è Bevia. Abitato sin dalla preistoria (Età del Ferro) e in epoca romana, citato in un documento del sec. XI, si costituì in libero comune nel secolo successivo. Fu feudo dei conti di Altaguardia, poi dei signori di Thun (sec. XIV).§ A Baselga, la parrocchiale dell'Assunta (sec. XIV-XV) conserva un trittico del 1508, un ciclo di affreschi cinquecenteschi e altari lignei di varie epoche; sopravvivono alcuni resti, affrescati, del medievale castello di Altaguardia. Nella chiesa di Santa Bernardina, a Bevia, si può ammirare una tela attribuita a G. Muziano.§ L'agricoltura produce patate e foraggi; fiorente il turismo naturalistico ed escursionistico.

Media


Non sono presenti media correlati