Questo sito contribuisce alla audience di

Brìgnole-Sale, Antòn Giùlio

scrittore (Genova 1605-1665). Ambasciatore presso Filippo IV di Spagna (1643-46), nel 1648 fu nominato senatore; nel 1652 entrò nella Compagnia di Gesù. Nell'Instabilità dell'ingegno (1635) lo stile di Brignole-Sale tradisce la soggezione alle voghe del marinismo e del concettismo. Più originale è il Tacito abburattato (1643), dove l'autore si serve dell'antitacitismo come di un pretesto per smascherare l'ipocrisia del costume contemporaneo. Il passaggio dal secentismo all'antisecentismo è testimoniato anche da numerose altre opere: il romanzo L'istoria spagnola (1640-41); gli scritti satirici, tra cui Il satirico innocente (1648); le commedie.

Media


Non sono presenti media correlati