Questo sito contribuisce alla audience di

Brüning, Heinrich

statista tedesco (Münster 1885-Norwich, USA, 1970). Dapprima dirigente dei sindacati cristiani, fu eletto deputato del Partito del Centro nel 1924, distinguendosi come esperto finanziario. Divenuto cancelliere nel 1930, con un gabinetto di minoranza, tentò di combattere la crisi economica con una serie di decreti di emergenza, ma fu travolto dall'ascesa del nazionalsocialismo e destituito dal presidente Hindenburg (maggio 1932). Perseguitato dai nazisti, riparò all'estero (1934) e insegnò a Oxford e a Harvard. Passò il resto della vita negli Stati Uniti, salvo un breve rientro in patria nel 1951-55.

Media


Non sono presenti media correlati