Questo sito contribuisce alla audience di

Braga, Rubem

giornalista e scrittore brasiliano (Cachoeiro do Itapemirim 1913-Rio de Janeiro 1990). Esponente fra i più prestigiosi del giornalismo brasiliano, coltivò fin dall'inizio il genere della cronaca (O Conde e o Passarinho, 1936), contribuendo a riscattarlo dalla quotidianità e a conferirgli dignità letteraria. Con una prosa di sorprendente semplicità e precisione, segnata da una sapiente e calibrata ironia, Braga riuscì ad esprimere il valore e la liricità degli avvenimenti quotidiani in contrapposizione all'ipocrisia e alla disumanità della vita moderna (O Morro do Isolamento, 1944; A Borboleta Amarela, 1956; A Traição dos Elegantes, 1967; 200 crônicas escolhidas, 1977; Recado do primavera, 1984).

Media


Non sono presenti media correlati