Questo sito contribuisce alla audience di

Brazzaville

Guarda l'indice

comune (100 km², 12.172 ab./km²) e capitale della Repubblica del Congo, 333 m s.m., 1.308.700 ab. (2008), 1.360.00 ab. (2001) l'agglomerato urbano.

Generalità

Situata sulla riva destra del fiume Congo, che qui si allarga a formare il Pool Malebo (Stanley Pool), di fronte alla città di Kinshasa. La città, che è così chiamata in onore di un esploratore italiano, Pietro Savorgnan de Brazzà, ha conosciuto un rilevante sviluppo urbano solo dopo l'assunzione del ruolo di capitale (1958), benché esso si sia dipanato in modo disordinato, senza piani regolatori. Immersa nel verde della vegetazione tropicale, si divide in quartieri distinti: il Plateau, destinato all'amministrazione, la Plaine, riservato alle attività commerciali, e Mpila, il distretto industriale. Vasti quartieri residenziali indigeni, come quello di Poto Poto, sorgono alle spalle dell'area urbana, affacciata sulla riva destra del Pool Malebo per oltre 10 km. Importante centro amministrativo, dal 1972 è sede dell'Università Marien-Ngouabi e ospita l'Ufficio regionale per l'Africa dell'Organizzazione Mondiale della Sanità.

Storia

Il Pool e i dintorni di Brazzaville sono stati per secoli un centro nevralgico del continente africano. Fondata nel 1880, per rimpiazzare vecchi borghi coloniali globalmente designati dal nome Nkuna, Brazzaville venne poi edificata quattro anni dopo, per competere con la città costruita dai belgi (oggi Kinshasa), situata sull'opposta riva del fiume. Il primo municipio cittadino risale al 1912. Nel 1940, dopo l'occupazione francese, divenne capitale della Francia libera e centro quindi dell'organizzazione che si andava creando sulla base dei progetti di De Gaulle. Nel 1944 fu inoltre sede di una conferenza sull'organizzazione coloniale le cui conclusioni furono utilizzate nell'organizzare l'Unione francese.

Cultura

Tra i principali edifici, oltre a quelli che accolgono i supremi organi dello Stato, è l'imponente chiesa di S. Anna del Congo (1943-49). Altri siti degni di rilievo sono la Torre Namemba, il Palazzo Episcopale, lo Stadio Félix-Eboué, il Cimitero degli Olandesi e la Casa De Gaulle che fu la residenza del presidente francese durante la seconda guerra mondiale.

Media

Brazzaville