Questo sito contribuisce alla audience di

Breviàrio d'amóre

(Breviari d'amor). Opera provenzale in 34.000 versi ottonari di Matfré Ermengau, trovatore di Béziers morto verso il 1322. Come nelle enciclopedie scientifiche del Medioevo, l'autore passa in rassegna le scienze naturali e cosmografiche, analizzandole in funzione dell'amore che lega tutte le creature al loro creatore. In altra parte l'opera assume accenti profani, soffermandosi sui vari aspetti del costume del tempo e riprendendo con ampie citazioni la teoria dell'amore trovadorico (nel Tractat perilhos d'amor).

Media


Non sono presenti media correlati