Questo sito contribuisce alla audience di

Briàglia

comune in provincia di Cuneo (34 km), 546 m s.m., 6,22 km², 288 ab. (briagliesi), patrono: san Grato (lunedì dopo Ferragosto).

Centro dell'alta valle del fiume Tanaro, situato sulle pendici di un colle tra i torrenti Ellero e Corsaglia. Il territorio, compreso nel comitato di Bredulo, passò nel 1041 al vescovo di Asti insieme a Vicoforte, di cui seguì le vicende fino al 1776.§ La parrocchiale di Santa Croce fu costruita in forme barocche nel sec. XIX; la vicina chiesa di San Giovanni conserva diversi megaliti rinvenuti nella zona. In località Casnea è un dolmen, con un lungo corridoio e due vani che presentano tracce di pittura.§ L'economia si basa sull'agricoltura (uva da vino, cereali, foraggi, piccoli frutti) e l'allevamento bovino; di rilievo è il turismo, attratto dalle bellezze paesaggistiche.

Media


Non sono presenti media correlati