Questo sito contribuisce alla audience di

Busalla

comune in provincia di Genova (27 km), 358 m s.m., 17,13 km², 6978 ab. (busallesi), patrono: san Giorgio (23 aprile).

Centro dell'alta valle del torrente Scrivia, ai piedi del colle dei Giovi. Fu un importante feudo degli Spinola, che vi si insediarono dal 1214 e vi costruirono un castello, assediato ed espugnato dai guelfi genovesi nel 1252. Nel corso delle lotte tra fazioni, il paese fu preso e saccheggiato nel 1310, nel 1315, nel 1392 e nel 1418. Passò alla Repubblica di Genova nel 1728.§ La parrocchiale di San Giorgio, edificio del sec. XVII rinnovato nel sec. XX secondo modi neorinascimentali, conserva tele cinque-secentesche; il suo campanile è una trasformazione della torre del palazzo Spinola. Nel territorio si trova un ponte medievale.§ Situato sulle direttrici del traffico tra Genova e l'entroterra padano, Busalla è importante sede di attività logistico-commerciali e di industrie attive nei settori petrolchimico (raffineria, oli minerali e materie plastiche), metalmeccanico, cartotecnico, meccanico, elettrotecnico, alimentare, dell'automazione industriale, delle telerie, dei mobili (lavorazione del giunco) e dell'abbigliamento. Del tutto marginale è il comparto agricolo. Grazie alla vicinanza con Genova, il centro ha visto un incremento del flusso turistico.

Media


Non sono presenti media correlati