Questo sito contribuisce alla audience di

Buzzétti, Vincènzo

filosofo italiano (Piacenza 1777-1824). Autore di numerose opere teologiche e filosofiche, nella maggior parte rimaste inedite. Contrappose il pensiero moderno, che giudicava nella sua sostanza fonte di errore, a quello di San Tommaso; in campo scientifico si attenne al sistema tolemaico. Ritenne che l'organo della verità fosse la ragione naturale, e il criterio la semplice evidenza: sia che si trattasse della rivelazione divina, sia dei principi innati e delle tesi dimostrative. Le ricerche di Buzzetti incontrarono grande favore presso eminenti teologi e filosofi cattolici, sollecitando un riesame del pensiero tomista, fecondo di ulteriori sviluppi (Institutiones philosophiae, 2 vol., postumi, 1940-41).

Media


Non sono presenti media correlati