Questo sito contribuisce alla audience di

Buzzi, Lèlio

architetto italiano (Viggiù 1553-dopo il 1603). Capostipite di una famiglia di artisti lombardi, lavorò alla fabbrica del duomo di Milano, edificò la facciata del santuario di Saronno (1596), realizzò il Palazzo Nuovo di Bergamo (1600) e la Biblioteca Ambrosiana. Suo figlio Carlo (seconda metà sec. XVI-1658) fu assunto come architetto della fabbrica del duomo in sostituzione di F. M. Richini. Nel 1644 gli fu affidata dal municipio la ricostruzione delle Scuole Palatine in piazza dei Mercanti, che eseguì ripetendo le linee del vicino palazzo dei Giureconsulti. Fra le opere realizzate in provincia, l'ampliamento della parrocchiale di Merate (1648), con la costruzione del campanile, e il santuario della Madonna del Bosco a Imbersago.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti