Questo sito contribuisce alla audience di

Càndia Canavése

comune in provincia di Torino (34 km), 285 m s.m., 9,18 km², 1302 ab. (candiesi), patrono: san Michele Arcangelo (29 settembre).

Centro del basso Canavese, nell'anfiteatro morenico di Ivrea, alla destra della Dora Baltea. L'abitato si estende presso la sponda occidentale del lago di Candia. Feudo della Chiesa di Ivrea nel sec. XI, passò nel 1227 ai marchesi del Monferrato. Ebbe in seguito vari altri signori. § Del castello rimane solo una torre trecentesca. Il santuario di Santo Stefano, che sorge sopra un colle, conserva resti della costruzione originaria (sec. XI). § Le risorse sono in prevalenza agricole (cereali, ortaggi e uva) e zootecniche. Molto sviluppato è il turismo, che dispone di buone strutture ricettive e di infrastrutture sulle sponde del lago.