Questo sito contribuisce alla audience di

Cènto fióri

definizione con cui è conosciuta la linea politico-culturale varata in Cina all'indomani del XX Congresso del PCUS con un discorso pronunciato a Pechino il 26 maggio 1956 dal capo del settore propaganda del PCC, Lu Ting-yi. La definizione è tratta dalle parole iniziali del discorso stesso: “lasciate che cento fiori fioriscano e diverse scuole di pensiero contendano tra di loro”. Partendo dalla constatazione che non era possibile acquisire con metodi violenti o repressivi gli intellettuali dissidenti alla linea politica e culturale del partito, si proponeva di fare emergere mediante il dibattito le contraddizioni esistenti in campo culturale e di ottenere perciò l'adesione per convincimento. All'interno della linea dei Cento fiori prevalse nel 1956 la tendenza gradualistica; nel 1957 e nel 1958, quella della rapida eliminazione di posizioni antimarxiste.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti