Questo sito contribuisce alla audience di

Cabèlla Lìgure

comune in provincia di Alessandria (56 km), 510 m s.m., 46,78 km², 641 ab. (cabellesi), patrono: san Lorenzo (10 agosto).

Centro posto sulle alture boscose dell'Appennino Ligure, alla destra del torrente Borbera. Nominato nelle cronache nel 1135, fu infeudato nel 1312 dall'imperatore Arrigo VII a Opizzino Spinola di Luccoli, già capitano del popolo di Genova. § Su un'altura dominante il borgo il castello dei Doria-Spinola-Pallavicino, di fondazione medievale, fu trasformato in residenza dai duchi Pallavicino, che dal 1637 ne divennero feudatari. La parrocchiale di San Lorenzo, ristrutturata, è del sec. XVI. § L'economia si fonda sull'agricoltura (cereali, frutta e foraggi per l'allevamento bovino), sullo sfruttamento dei boschi (legname, funghi e castagne) e sulla piccola industria artigianale della plastica, del legno e dell'alluminio. Intenso il turismo estivo: il paese è base per passeggiate ed escursioni sul monte Chiappo.