Questo sito contribuisce alla audience di

Calatrava, José María

giurista e uomo politico spagnolo (Mérida 1781-Madrid 1847). Liberale, prese parte attiva all'elaborazione della Costituzione di Cádice (1812), per la qual cosa fu poi perseguitato dal regime assolutista che lo condannò alla prigione. Nel triennio costituzionale (1820-23) figurò fra gli “esaltati” e fu ministro della Giustizia; visse poi in esilio fino al 1836. Ministro e presidente del Consiglio nel 1836, fu poi presidente delle Cortes (1839) e infine del Tribunale supremo.

Collegamenti