Questo sito contribuisce alla audience di

Calvànico

comune in provincia di Salerno (18 km), 500 m s.m., 14,82 km², 1365 ab. (calvanicesi), patrono: san Michele Arcangelo (7-8 maggio).

Centro dei monti Picentini, posto della valle del fiume Sarno. In seguito alla ribellione di Ferdinando Sanseverino al principe di Salerno (1553), il feudo passò al demanio regio. Fu danneggiato dal terremoto del 1980. § La settecentesca parrocchiale del Santissimo Salvatore conserva stucchi e tele dei sec. XVII-XVIII e un monumento funebre in marmo (1605). Immersa tra boschi e ruscelli è la graziosa cappella della Madonna di Loreto. § L'economia si basa sulla raccolta di castagne (marroni), nocciole pregiate (la “tonda di Giffoni”), sulla produzione di olio e sul turismo escursionistico e di villeggiatura estiva. § Suggestiva la processione che, con antichi canti popolari, il 7 maggio accompagna la statua del santo patrono, portata a spalle fino alla cappella-rifugio in cima al pizzo San Michele (1547 m).