Questo sito contribuisce alla audience di

Campobèllo di Licata

comune in provincia di Agrigento (51 km), 316 m s.m., 80,90 km², 11.075 ab. (campobellesi), patrono: Madonna dell'Aiuto (prima domenica di settembre).

Cittadina situata alla destra del fiume Imera Meridionale. Venne fondata da Raimondo e Giovanni Sammartino (1681), alla cui casata restò per tutto il sec. XVIII. § La città conserva alcuni palazzi dei sec. XVIII-XIX. Secentesche sono la chiesa di Gesù e Maria e la chiesa madre dedicata a San Giovanni Battista, con facciata barocca e, all'interno, due statue di Salvatore Bagnasco (San Giovanni e Madonna dell’Aiuto). Numerosi nell'abitato sono i murales, opera dell'artista italo-argentino Silvio Benedetto, conosciuto soprattutto per la vicina “Valle delle Pietre Dipinte”: sito di una vecchia cava di pietra dove 110 blocchi di travertino alti due metri raccontano scene della Divina Commedia. § L'economia si basa principalmente sull'agricoltura (cereali, frutta, soprattutto agrumi, olive, uva da vino e mandorle) e sull'allevamento. Sono presenti aziende attive nei settori alimentare, vitivinicolo e dei materiali da costruzione.