Questo sito contribuisce alla audience di

Camporeale, Giovannàngelo

archeologo italiano (Firenze 1933). Formatosi a Firenze, insegna Etruscologia nell'Ateneo fiorentino dal 1963. Dal 1997 è presidente dell'Istituto Nazionale di Studi Etruschi e Italici. Dedicatosi inizialmente a studi epigrafici e linguistici di ambito etrusco e italico, si è poi orientato più decisamente su argomenti archeologici. Importanti i suoi studi sul periodo orientalizzante di Vetulonia, tra i quali si ricordano le monografie La Tomba del Duce (1967) e I commerci di Vetulonia in età orientalizzante (1969), e sulla fase arcaica di Orvieto, a cui è dedicato il saggio Buccheri a cilindretto di fabbrica orvietana (1972). Notevole è anche il contributo alla conoscenza del mito e dell'iconografia in Etruria, ad esempio con la monografia La caccia in Etruria (1984). Da numerosi anni conduce lo scavo di un abitato etrusco del VII-VI secolo a.C., legato allo sfruttamento minerario della zona, presso il Lago dell'Accesa (Grosseto), su cui ha pubblicato il volume L’abitato etrusco dell’Accesa. Il quartiere B (1997). Nel 2000 ha pubblicato l'opera riassuntiva Gli Etruschi. Storia e civiltà e l'anno seguente ha curato il volume Gli Etruschi fuori d'Etruria.