Questo sito contribuisce alla audience di

Cappóni, Nicòla, detto Còla Montano

umanista italiano (Gaggio, Bologna, ?-Firenze 1481). Insegnante di latino a Milano (1462), fu forse precettore di Lodovico il Moro e istigatore dell'uccisione di Galeazzo Maria Sforza. Passato a Firenze per ragioni non del tutto chiarite, fu fatto impiccare da Lorenzo de' Medici.