Questo sito contribuisce alla audience di

Carascósa, Michèle

generale e uomo politico (Paternò 1774-Napoli 1853). Nel 1796 combatté contro i Francesi in Lombardia; nel 1799 aderì invece alla Repubblica Partenopea e andò in esilio al ritorno dei Borbone; tornò a Napoli nel 1806 con Giuseppe Bonaparte e lo seguì poi in Spagna. Fu quindi al servizio di G. Murat e, nel 1815, firmò insieme con il Colletta il trattato di Casalanza con gli Austriaci. Allorché, dopo i moti del 1820, questi ultimi mossero contro il Napoletano, tentò una vana resistenza: il ritorno della reazione lo costrinse quindi definitivamente all'esilio.