Questo sito contribuisce alla audience di

Carròsio

comune in provincia di Alessandria (38 km), 254 m s.m., 7,24 km², 465 ab. (carrosiani), patrono: Esaltazione della Croce (14 settembre).

Centro nell'Alto Monferrato, situato nella media valle del torrente Lemme. Probabile roccaforte longobarda, il suo nome (Carroxium) compare per la prima volta in un documento del 1144. Appartenne ai marchesi Imperiali-Lercaro di Genova e successivamente ai Migliorati-Gavotti. Con il Trattato di Vienna passò ai Savoia insieme ai feudi delle Langhe. Dell'antico castello rimangono tratti delle mura e alcuni torrioni. Il palazzo Migliorati-Gavotti ospita la sede municipale. § L'agricoltura produce cereali e foraggi per l'allevamento bovino e soprattutto uva pregiata, che alimenta la produzione vinicola (gavi DOCG); è praticato lo sfruttamento dei boschi (legno, castagne, funghi). La piccola industria opera nel settore dei manufatti in cemento.