Questo sito contribuisce alla audience di

Castèl Viscardo

comune in provincia di Terni (93 km), 507 m s.m., 26,25 km², 3047 (castellesi), patrono: santa Croce (3 maggio) e sant’ Antonio da Padova (27 agosto).

Centro dell'Orvietano posto su un ripiano sulle pendici nordorientali dei monti Volsini, nella valle del fiume Paglia. Le origini risalgono al sec. XIII, quando Guiscardo di Pietrasanta costruì il castello; fu poi feudo dei Monaldeschi della Cervara e successivamente degli Spada. L'imponente castello quattrocentesco “della Madonna” conserva ancora l'antico aspetto; nella parrocchiale dell'Annunciazione si conserva un crocifisso in avorio del sec. XVII. Nei dintorni sono state rinvenute diverse tombe etrusche. § Nell'agricoltura prevalgono le coltivazioni di olivo, vite e seminativi; l'industria è presente con alcuni impianti manifatturieri di piccole dimensioni operanti nei settori dell'arredamento, dell'abbigliamento, dei laterizi e delle ceramiche artistiche.