Questo sito contribuisce alla audience di

Castèll'Umbèrto

comune in provincia di Messina (123 km), 660 m s.m., 11,42 km², 3564 ab. (umbertini o castellumbertesi), patrono: san Vincenzo Ferrer (5 aprile e 26-28 agosto).

Centro situato sulla dorsale tra il fiume Fitalia e la fiumara di Naso, nei monti Nebrodisettentrionali. Fu costruito a partire dal 1865 con l'odierno nome sul luogo di Castanea, che appartenne a lungo al senato di Messina e fu progressivamente distrutta dalle frane. § La chiesa madre ha interno a tre navate e custodisce una statua marmorea di scuola gaginesca raffigurante Santa Caterina da Siena. Nei dintorni si trova l'antico borgo di Castanea, ormai disabitato, che conserva alcuni edifici in conci di arenaria (sec. XIV-XVII) e la quattrocentesca chiesa di Santa Barbara, che possiede un campanile con cuspide maiolicata; dominano il borgo i ruderi di un castello del Trecento. § L'economia si basa in parte sull'agricoltura (agrumi, olive, uva da vino, cereali e nocciole), in parte sull'attività di aziende artigianali, che operano nei settori alimentare (paste di mandorla) e della lavorazione del legno.