Questo sito contribuisce alla audience di

Castelnuòvo Berardénga

comune in provincia di Siena (20 km), 351 m s.m., 177,03 km², 7470 ab. (castelnovini), patrono: santi Giusto e Clemente (5 giugno).

Centro situato al margine sudorientale del Chianti, tra i fiumi Malena e Ombrone. Dal sec. X appartenente al territorio della famiglia della Berardenga, nel 1367 divenne castello della Repubblica senese, a difesa di una regione ambita da Firenze, già sconfitta, nel 1260, nella battaglia di Montaperti. Ricostruito dopo la devastazione fiorentina del 1383, nel 1511 fu dato in feudo a Belisario Bulgarini. Nel 1555, caduta Siena, passò a Firenze. Da segnalare i resti del castello trecentesco, la villa Chigi con il suo bel parco e la chiesa prepositurale neoclassica, con una tela di Giovanni di Paolo (1426). § L'economia si basa sull'agricoltura (allevamento e produzione di vino e olio) e sull'artigianato, in particolar modo del ferro. È uno dei comuni toscani con il più alto numero di aziende agrituristiche.