Questo sito contribuisce alla audience di

Charvaz, Andrèa

ecclesiastico savoiardo (Hautecour 1793-Mont Saint-Michel, Moûtiers, 1870). Consigliere privato di Carlo Alberto, vescovo di Pinerolo (1833) e membro del Consiglio di Stato, nel 1847 abbandonò la diocesi e si rifugiò a Roma perché contrario alla legge sulla stampa che limitava la libertà d'espressione in materia di scritti teologici. Fu creato in seguito arcivescovo di Genova (1852). Uomo di larga cultura, lasciò varie opere tra cui le Recherches Historiques sur la véritable origine des Vandois (1838).

Collegamenti