Questo sito contribuisce alla audience di

Chimiènti, Piètro

giurista e uomo politico italiano (Brindisi 1863-Roma 1938). Professore di diritto costituzionale nelle università di Catania e di Roma, deputato (1900-21) e senatore del regno dal 1921, fu sottosegretario al Ministero di Grazia e Giustizia e poi ministro delle Poste e Telegrafi (1919-20). Appartenne alla destra liberale. Lasciò importanti opere di diritto costituzionale, tra cui: La vita politica e pratica del regime parlamentare (1897), Saggi di diritto costituzionale e di politica (1915), Manuale di diritto costituzionale (1918-20) e Diritto costituzionale fascista (1934).