Questo sito contribuisce alla audience di

Clòdio Pulcro, Pùblio

(latino Publíus Clodíus Pulcher). Agitatore politico dell'ultima età repubblicana di Roma (m. 52 a. C.). Si trovò in difficoltà, nel 62 a. C., quando si introdusse abusivamente in casa di Cesare, per sedurne la moglie, durante la festa della dea Bona Dia, da cui erano esclusi gli uomini. Eletto tribuno nel 58, promosse una serie di leggi e organizzò bande armate che seminarono il terrore in Roma. Ottenne anche di far esiliare Cicerone. Il Senato gli contrappose un altro agitatore, Annio Milone, che lo uccise.

Media


Non sono presenti media correlati