Questo sito contribuisce alla audience di

Costantini

famiglia di attori italiani dei sec. XVII e XVIII. Da ricordare: Costantino (Verona ca. 1634-dopo il 1696), che recitò, col nome di Gradellino, in Italia e in Francia; sua moglie Domenica, con il figlio Angelo (Verona ca. 1654-1729) che, a Parigi (dal 1681) recitò con l'Arlecchino G. Domenico Biancolelli, reinventando il personaggio di Mezzettino, che non portava maschera; nel 1695 pubblicò la Vie de Scaramouche. Il secondo figlio di Costantino, Giovanni Battista (Verona?-La Rochelle ca. 1720), fu amoroso in Italia col nome di Cintio e a Parigi con quello di Ottavio; suo figlio Gabriele (Verona ?-Venezia 1757) recitò come Arlecchino a Napoli e a Palermo. Attori furono anche Anna Elisabetta (1679-1754), figlia di Giovanni Battista, e Antonio (Padova ?-Dresda 1764), che era un figlio naturale dello stesso.

Media


Non sono presenti media correlati