Questo sito contribuisce alla audience di

Coty, René

uomo politico francese (Le Havre 1882-1962). Più volte deputato (dal 1923), come repubblicano di sinistra, nel 1935 ebbe la nomina a senatore. Il 10 luglio 1940 votò a favore del governo Pétain, pur rifiutando ogni incarico dal governo di Vichy; alla liberazione fu perciò considerato ineleggibile, ma l'11 luglio 1945 gli fu concessa la possibilità di farsi eleggere ed entrò così nelle Assemblee del 1945 e 1946. Ministro della Ricostruzione (1947-48), senatore nel novembre 1948, vicepresidente del Consiglio della Repubblica nel 1949, ancora senatore nel 1952, fu eletto infine presidente della Repubblica nel dicembre 1953. Nel 1958, acuitosi il problema algerino, fu tra i partigiani del ritorno di De Gaulle e, il 1º giugno 1958, fu lui a designarlo presidente del Consiglio e quindi a cedergli la presidenza della Repubblica (la V) l'8 gennaio 1959.