Questo sito contribuisce alla audience di

Cumani

nome europeo dei Qipciāq, gruppo etnico di stirpe turca che prima del sec. X era stanziato nelle steppe dell'Asia centrale. I Cumani, chiamati dai Russi Polovcy (da cui Poloviciani, altro nome dei Cumani), erano pastori nomadi assai bellicosi, organizzati in clan patrilineari di tipo militare. A cominciare dal sec. X occuparono le regioni fra il Kuban e il Dnepr, che successivamente abbandonarono sotto la pressione dei Mongoli (sec. XIII). Passati a più ondate in Bulgaria e in Ungheria (dove diedero il nome a una regione, la Cumania) furono in parte integrati e cristianizzati, in parte assoldati come mercenari dai Bizantini, perdendo rapidamente la loro individualità etnica.