Questo sito contribuisce alla audience di

Cunimóndo

re dei Gepidi (m. 567). Figlio di Turismondo, lottò dapprima vittoriosamente contro i Longobardi che avevano invaso il suo territorio in Pannonia. Dopo un periodo di tregua, fu attaccato e ucciso in battaglia da Alboino, che ne sposò la figlia Rosmunda. Paolo Diacono narra che Alboino, ebbro, costrinse Rosmunda a bere nel teschio del padre di cui aveva fatto una coppa.

Media


Non sono presenti media correlati