Questo sito contribuisce alla audience di

Della Ròcca, Ranùccio, cónte di Cinarca

feudatario corso (m. 1511). Ribellatosi all'autorità genovese, che governava l'isola per mezzo del Banco di San Giorgio, lottò per dieci anni contro le forze della Repubblica. Catturato nel 1508 da Andrea Doria, riuscì a fuggire, ma fu poi assassinato da un parente vendutosi al Banco di San Giorgio, che vedeva in lui un indomabile nemico.

Media


Non sono presenti media correlati