Questo sito contribuisce alla audience di

Denikin, Anton Ivanovič

generale russo (? 1872-Ann Arbor, USA, 1947). Generale nella prima guerra mondiale, dopo la rivoluzione di febbraio fu capo di Stato Maggiore generale. Con Kornilov e Alekseev si unì alla resistenza antibolscevica. Nel 1919 ebbe il comando in capo delle armate “bianche” della Russia meridionale e, sostenuto da Gran Bretagna e Francia, avanzò vittorioso in direzione di Mosca. Più tardi (novembre 1919), incalzato dalla cavalleria di Budënnyi, si ritirò, perdendo Rostov ed Ekaterinodar. Nell'aprile 1920, affidati i resti delle sue truppe a Vrangel, abbandonò la Russia.

Media


Non sono presenti media correlati