Questo sito contribuisce alla audience di

Desbordes-Valmore, Marceline

poetessa francese (Douai 1786-Parigi 1859). La sua vita fu un seguito di dolorose avversità. Pubblicò la prima raccolta di poesie nel 1819, Élégies et romances, cui seguirono Poésies (1830), Les pleurs (1833), Pauvres fleurs (1839), Bouquets et prières (1843) e altre, postume. Sempre eguale a se stessa, elegiaca e dolcemente musicale, la Desbordes-Valmore, abitualmente catalogata tra le voci minori del romanticismo, anticipa Verlaine, che le riservò un posto tra i Poeti maledetti (1884).

Media


Non sono presenti media correlati