Questo sito contribuisce alla audience di

EPR (industria)

sigla di etilene-propilene, elastomero sintetico ottenuto per copolimerizzazione di etilene (ca. 60%) e propilene (ca. 40%) in presenza di catalizzatore tipo cloruro di vanadile e di dietilalluminio, vulcanizzato con perossidi. Presenta ottimo comportamento a bassa temperatura ed elevata resistenza agli agenti chimici e all'ozono. Utilizzato per componenti stampati ed estrusi (bobine, rulli, guarnizioni), si prevede il suo sfruttamento per la produzione di pneumatici. Viene utilizzato per altre componenti del settore automobilistico (radiatori flessibili, guarnizioni per freni, rivestimenti per cavi elettrici, spoiler, paraurti, ecc.); impieghi domestici sono invece tubi e guarnizioni per lavatrici e per finestre a tenuta di pioggia.

Media


Non sono presenti media correlati