Questo sito contribuisce alla audience di

Emiliano

agg. e sm. [dal nome dell'Emilia]. In geologia stratigrafica, sottopiano (o cronozona) del piano Selinuntiano (Pleistocene inferiore). Fu istituito nel 1949 da Ruggieri e Selli per indicare un intervallo stratigrafico caratterizzato da una fauna a molluschi banale, compresa tra episodi contenenti una malacofauna fredda. Venne ridefinito nel corso degli anni Settanta come sottopiano caratterizzato dalla presenza delle due forme fredde, il mollusco Arctica islandica e il foraminiferoHyalinea balthica; è compreso tra i sottopiani Santerniano (alla base) e Siciliano (al tetto).