Questo sito contribuisce alla audience di

Esménard, Joseph Etienne

poeta francese (Pélissanne, Bouches-du-Rhône, 1769-Fondi, Latina, 1811). Sostenitore di Napoleone, che lo nominò console di Francia alla Martinica, divenne membro dell'Institut de France nel 1810, grazie soprattutto a un vasto poema didascalico, La navigation (1805), di stile neoclassico. Un suo libretto d'opera, Fernand Cortez, fu musicato da Spontini (1809). A causa di una satira contro la Russia Napoleone lo mandò in esilio in Italia, dove morì.

Collegamenti