Questo sito contribuisce alla audience di

Evèno

(greco Éuēnos; latino Euēnus), mitico re dell'Etolia, figlio del dio Ares. Soleva uccidere tutti i pretendenti alla mano di sua figlia Marpessa per ornare con i loro crani il tempio di Posidone. Ida riuscì a rapire Marpessa ed Eveno, disperato, si uccise gettandosi in un fiume che poi prese il suo nome.