Questo sito contribuisce alla audience di

Fùlvio, Andrèa

archeologo e numismatico italiano (Palestrina sec. XV-XVI). Autore di numerose opere (Antiquaria Urbis in esametri, 1513; Illustrium Imagines, raccolta di effigi monetali dei personaggi antichi più famosi, 1517; Trattato delle indulgenze, ecc.), è noto soprattutto per le Antiquitates Urbis, descrizione delle antichità romane uscita nel 1527 e che ebbe diverse edizioni successive; a essa attinsero copiosamente anche il Palladio e P. Ligorio. Importante anche la sua carta topografica delle antichità di Roma (Antiquae Urbis cum regionibus simulacrum, 1527), realizzata in collaborazione con l'incisore Marco Fabio Calvo.

Media


Non sono presenti media correlati