Questo sito contribuisce alla audience di

Moscati, Sabatino

archeologo e semitista italiano (Roma 1922-1997). Professore di filologia semitica all'Università di Roma, socio dell'Accademia dei Lincei e della Pontificia Accademia di Archeologia, ha ricevuto nel 1964 dall'Accademia dei Lincei il premio nazionale del presidente della Repubblica per le scienze morali, storiche e filologiche. Organizzatore di importanti missioni archeologiche in Palestina, in Siria, in Sardegna, in Sicilia, a Malta e di mostre di rilevanza internazionale, come quelle sui Fenici e sui Celti a Venezia, ha pubblicato numerosi studi, tra cui: Storia e civiltà dei Semiti (1949), Le antiche civiltà semitiche (1958), Il mondo dei Fenici (1966), Civiltà sul Mediterraneo (1971), Italia archeologica (1973), Il volto del potere. Arte imperialistica nell'antichità (1978), Cartaginesi (1982), Italia ricomparsa (1982-84), L'Italia punica (1986), L'Italia prima di Roma (1987), Le civiltà periferiche del Vicino Oriente Antico (1989), Chi erano i Fenici (1992), Il tramonto di Cartagine (1993), Introduzione alle guerre puniche (1994), Dove va l’archeologia? (1995), Artigianato a Monte Sirai (1996). Moscati, che è stato uno dei pionieri della divulgazione archeologica in Italia, ha pubblicato numerosi articoli su quotidiani e periodici, ha realizzato documentari per la televisione e ha diretto, dalla fondazione (1985), il mensile Archeo.