Questo sito contribuisce alla audience di

Fenton, Roger

fotografo britannico (Crimble Hall 1819-Londra 1869). Formatosi come pittore sotto la guida di P. Delaroche, nel 1844 fece esperimenti con il calotipo e acquistò una certa notorietà dedicandosi alla riproduzione fotografica di opere d'arte. Divenuto in breve tempo segretario della Royal Photographic Society di Londra (1853-56) e ritrattista ufficiale della famiglia reale, nel 1855 per volere della regina Vittoria seguì il corpo di spedizione alleato in Crimea, dove fu autore di quello che viene considerato il primo reportage di guerra, anche se tra gli oltre 300 scatti che realizzò non compare neppure una scena di combattimento. Per il suo lavoro, che consistette soprattutto nel ritrarre ufficiali e nel documentare la vita di campo, si servì di un carro trainato da un cavallo e adibito a camera oscura, con tutto l'occorrente per lo sviluppo delle lastre al collodio umido. Di ritorno a Londra, insieme a D. O. Hill e a H. White fu tra i principali esponenti della scuola inglese di paesaggio, che realizzava belle immagini dai toni morbidi e soffusi, di evidente ispirazione pittorica.