Questo sito contribuisce alla audience di

Ferrara, guèrra di-

pagina tra le più significative della politica espansionistica di Venezia (1482-1484). Il pretesto per aprire le ostilità contro Ercole I d'Este, marchese di Ferrara, fu offerto a Venezia da una controversia per il commercio del sale. Accanto alla Serenissima, che voleva impadronirsi del Polesine, si schierò il papa Sisto IV Della Rovere, desideroso di annettere parte dei domini estensi. Intervennero allora in difesa dell'equilibrio Milano, Firenze e Napoli e il pontefice, temendo il predominio veneto, abbandonò la lotta. Con la Pace di Bagnolo (1484), Venezia ottenne il Polesine, ma non Ferrara.

Media


Non sono presenti media correlati