Questo sito contribuisce alla audience di

Fersen, Fredrik Axel von-, il Vècchio

conte, uomo politico svedese (Stoccolma 1719-1794). Fu capo del Partito dei cappelli dal 1755 (il primo partito parlamentare della Svezia), che tentò di controllare il potere del re. Al colpo di Stato di Gustavo III (1772) Fersen fu nominato ministro, carica che gli permise di sostenere il partito dei nobili in opposizione al re. Nel 1789, al suo secondo colpo di Stato, Gustavo III lo fece imprigionare.

Media


Non sono presenti media correlati