Questo sito contribuisce alla audience di

Fiamignano

comune in provincia di Rieti (41 km), 988 m s.m., 100,70 km², 1603 ab. (fiamignanesi), patrono: santi Fabiano e Sebastiano (20 gennaio).

Centro del Cicolano sul versante destro della valle del fiume Salto. Fu feudo dei Mareri, dei Colonna e dei Barberini, ai quali rimase fino al sec. XVIII. Nel sec. XIX fu zona di brigantaggio. § Nel paese sussistono resti di fortificazioni. La parrocchiale conserva opere di notevole interesse, tra cui una croce in ottone argentato di arte abruzzese del sec. XIII, un ciborio ligneo intagliato e una tela del Seicento. § Le principali risorse economiche sono l'allevamento ovino (notevole la produzione di formaggi tipici), bovino ed equino, anche allo stato brado, la silvicoltura e l'agricoltura, con cereali, frutta, patate e legumi; vi operano aziende dell'abbigliamento e del legno. Il turismo è escursionistico e sportivo al lago artificiale del Salto.