Questo sito contribuisce alla audience di

Flamini, Francésco

critico letterario italiano (Bergamo 1868-Pisa 1922). Docente di letteratura italiana a Padova, poi a Pisa, dove succedette al suo maestro A. D'Ancona, ha lasciato un'importante produzione critica, tra cui: La lirica toscana del Rinascimento anteriore ai tempi del Magnifico (1891), Studi di storia letteraria italiana e straniera (1895), I significati reconditi della “Commedia” di Dante e il suo fine supremo (1903-04) e, soprattutto, il volume Il Cinquecento (1902).

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti