Questo sito contribuisce alla audience di

Fossato di Vico

comune in provincia di Perugia (58 km), 581 m s.m., 35,30 km², 2439 ab. (fossatani), patrono: san Sebastiano (20 gennaio).

Centro alla sinistra del fiume Chiascio, presso il colle di Fossato, ha il nucleo antico su un colle e la parte moderna lungo la statale. Sorto secondo alcuni sul luogo del vico romano di Helvillum, fondato secondo altri nel 980 da Vico di Monaldo, nel 1208 fu conquistato dai perugini e da questi ceduto a Gubbio; ritornò poi a Perugia. Passato alla Chiesa, nel sec. XVI fu saccheggiato da Cesare Borgia.§ Nella chiesa dell'abbazia di San Benedetto, con due portali ogivali, è un affresco di scuola eugubina. La cappella della Piaggiola è interamente decorata da affreschi di inizio Quattrocento. Nella chiesa di San Cristoforo i recenti restauri hanno evidenziato affreschi del Tre-Quattrocento. Caratteristici sono nel borgo medievale i percorsi coperti detti “rughe”.§ L'attività economica prevalente è la coltivazione di cereali e foraggi per l'allevamento; sono attive alcune imprese nei settori cartario e meccanico; rilevante il turismo estivo.

Media


Non sono presenti media correlati