Questo sito contribuisce alla audience di

Frankenheimer, John

regista cinematografico statunitense (Malba, New York, 1930-Los Angeles 2002). Rivelatosi in televisione, esordì nel cinema nel 1957 con la trasposizione di uno dei suoi successi televisivi, Colpevole innocente! Negli anni Sessanta si affermò dirigendo con uno stile asciutto e vigoroso, una serie di film di vario tema (psicologici, drammatici, avventurosi, fantapolitici e fantastici), fra cui Il giardino della violenza (1961), L'uomo di Alcatraz (1962), Va' e uccidi (1962), Sette giorni a maggio (1964), Operazione diabolica (1966), L'uomo di Kiev (1968) e quelle che sono considerate le sue opere migliori: I temerari (1969) e Un uomo senza scampo (1971). In seguito diresse la seconda parte di Il braccio violento della legge (1975), L'ultima sfida (1982), The Holcroft Covenant (1984), 52 Pick Up (1986) e La quarta guerra (1990). Dopo un breve periodo di inattività, girò il discusso L'anno del terrore (1993) sul caso Moro, L’isola perduta (1996) e Ronin (1998), film d'azione di grande successo.

Media


Non sono presenti media correlati

Collegamenti